Gengive infiammate è un problema ricorrente

Scopri se anche tu hai le gengive infiammate e come curarle

Infiammazione delle gengive

Sanguinamento, sensazioni dolorose, gonfiore e arrossamento sono tutti i sintomi dell’infiammazione delle gengive. In nessun caso questo fenomeno può essere ignorato, poiché il processo infiammatorio si svilupperà e progredirà ulteriormente. Per molti, il trattamento delle gengive a casa sembra essere il modo più semplice ed economico per ripristinare la bellezza e la salute di un sorriso. Ma è davvero così? Cosa aiuterà davvero a ripristinare le gengive e in quali casi puoi ricorrere all’autotrattamento – leggi nel nostro articolo.

Rimedio casalingo nel caso di infiammazione delle gengive

Diciamo sin da subito che nei casi di gravi infiammazioni delle gengive si deve rivolgersi al medico, solo lui potrà prescrivere una cura adeguata. Però può succedere che le gengive si sono infiammate sabato sera e prima di lunedì non è possibile farsi visitare. Solo uno specialista competente può fare la diagnosi corretta ed eliminare la causa della malattia. Anche se ti sembra che tutto sia in ordine con la tua salute orale e hai accidentalmente danneggiato le gengive, allora c’è il rischio che l’infiammazione delle gengive si trasformi in una forma più grave – parodontite. Questa malattia ha una conseguenza molto spiacevole, vale a dire che i denti inizieranno gradualmente ad allentarsi e cadere. Nel frattempo, ti diremo quale consiglio di primo soccorso per ridurre il dolore e l’infiammazione.

Igiene orale

Infiammazione delle gengive - Igiene Orale

Di norma, la crescita di batteri patogeni nella cavità orale si verifica a causa di una pulizia dei denti di scarsa qualità. Pertanto, il primo passo è cambiare le tue abitudini quotidiane per quanto riguarda il rituale di igiene. Puoi convenire con noi che è una cosa che assolutamente tutti possono farlo.

  • Eseguire l’igiene orale almeno 2 volte al giorno – mattina e sera.
  • Lavati i denti per almeno 2-3 minuti.
  • Sciacquare la bocca con acqua dopo ogni pasto.
  • Usa prodotti complementari per l’igiene orale come ad esempio il filo interdentale e il colluttorio.
  • Rimuovi la placca dalla lingua con uno speciale raschietto, pennellino o anche con lo stesso spazzolino da denti.
  • Cambia lo spazzolino ogni tre mesi.
  • Cambia periodicamente il tuo dentifricio con un altro.

Dovresti farti visitare regolarmente dal tuo dentista per valutare la qualità della tua igiene orale. Una buona abitudine di sottoporsi ad un’igiene orale professionale due volte l’anno perché è una buona misura preventiva per combattere carie e malattie gengivali. Qui torna utile il detto che è meglio prevenire che curare.

Rimedi popolari più efficaci

Uno dei rimedi per l’infiammazione delle gengive è corteccia di quercia perché il suo effetto astringente è stato notato da molto tempo. Per preparare l’infuso si prendono un cucchiaio di questa materia prima e un bicchiere d’acqua. Con il risciacquo regolare con questo rimedio, dopo due settimane, le gengive si rafforzano e l’infiammazione si riduce.

Un altro rimedio utile e popolare, che ognuno di noi ha in casa è la camomilla. Questa erba ha un buon effetto antinfiammatorio e curativo. Un infuso di camomilla può essere utilizzato sia per il risciacquo che per l’interno.

Salvia è utile per la cura di molte malattie e disturbi perché la composizione chimica unica delle sue foglie è responsabile del suo effetto antibatterico. Oltre al risciacquo, è possibile effettuare applicazioni di impacchi di cotone imbevuti di infuso di salvia. Avranno anche un lieve effetto antidolorifico.

Uno dei rimedi più popolari è il bicarbonato di sodio. I risciacqui con bicarbonato di sodio hanno anche un pronunciato effetto antinfiammatorio e astringente.

Infiammazione delle gengive - Prevenzione

Un infuso di pepe d’acqua può essere di grande beneficio perché può aumentare la densità delle pareti vascolari e la coagulazione del sangue. E’ utile sapere che spesso la causa delle gengive sanguinanti è la formazione del tartaro. Il succo di ravanello nero preso all’interno può ridurne la densità di tartaro. Il succo di rafano fresco può essere usato per rafforzare le gengive. Per fare questo si consiglia di diluire due cucchiaini di questo succo in 200 ml di vino rosso. Questo rimedio viene utilizzato per il risciacquo e, se assunto internamente, può anche rafforzare il sistema immunitario.

Non utilizzare brodo troppo caldo per il risciacquo: la temperatura non deve superare i 37-39 gradi.

I decotti alle erbe sono una buona misura preventiva e curativa, ma se il processo infiammatorio è nello stato avanzato dovresti rivolgerti ad un medico. Perché con un processo infiammatorio avanzato, sono necessarie misure più drastiche e non sempre le erbe possono risolvere la causa, come ad esempio nel caso di tartaro.

Non trattare le gengive doloranti con tinture saline o alcoliche; avranno l’effetto opposto.

Massaggio

Il massaggio con le dita ha un effetto benefico sulla condizione delle gengive. Migliora la circolazione sanguigna, ossigena i tessuti, rinforza il parodonto. Si consiglia di massaggiare con le dita pulite dopo l’igiene mattutina.

I movimenti di massaggio dovrebbero iniziare dalla parte centrale della mascella, spostandosi dolcemente verso i denti del giudizio. La tecnica consiste nell’accarezzare leggermente la mucosa con il dito indice con un graduale aumento della pressione e sfregamento a spirale dell’intera regione alveolare della mandibola. La procedura termina con una breve pressione sulle gengive con il pollice e l’indice.

Balsamo Gengivale
Balsamo Gengivale
8,10 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Di solito l’intera procedura non richiede più di 5-7 minuti. Non dovrebbero esserci sensazioni spiacevoli durante il massaggio. In presenza di infiammazione delle gengive in corso, pus, forti emorragie o tartaro, il massaggio è vietato.

Puoi massaggiare le gengive con uno spazzolino a setole morbide.

Cibo

Una dieta equilibrata è essenziale per la salute orale. Segui questi semplici consigli per accelerare il processo di riparazione delle gengive.

  • Non mangiare cibi troppo caldi o freddi.
  • Non mangiare nulla che sia molto salato o piccante.
  • Limitati a zucchero e dolciumi.
  • Evita gli spuntini tra i pasti.
  • Mangia frutta e bacche ad alto contenuto di vitamina C.
  • Bevi il tè verde perché è ricco di antiossidanti.
  • Mangia cibi con acidi grassi polinsaturi come noci, avocado, oli vegetali e frutti di mare.
  • Ricorda che i latticini e i prodotti a base di latte fermentato sono essenziali per mantenere denti e gengive sani.
  • Prendi complessi vitaminici e minerali per rafforzare il sistema immunitario.

Come curare le gengive

Le gengive richiedono lo stesso atteggiamento responsabile come anche i denti, perché la qualità della nostra vita e la capacità di portare un sorriso smagliante in futuro dipendono dalla salute proprio delle gengive. 

Leggi anche “Come curarsi con il tè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.