I migliori medicinali naturali a portata di mano

Erbe, spezie, frutta e verdura con le proprietà curative al pari di antibiotici

I migliori antibiotici naturali
La natura generosamente ci ha fornito le piante e le erbe curative per ogni malessere. Scopriamo alcuni di questi antibiotici naturali.

E’ stato dimostrato che l’abuso di antibiotici può portare alla resistenza agli antibiotici perché alcuni tipi di microbi si abitua ai farmaci che gli vengono costantemente somministrati, muta e smette di percepirli. E quando accade qualcosa di grave, i farmaci potrebbero non funzionare più. Fortunatamente la natura si è presa cura degli umani fragili e ha creato tantissime piante curative. Scopriamo insieme quali sono i migliori antibiotici naturali.

Molte piante hanno proprietà antibiotiche, ognuno con le sue proprietà specifiche, proprio come quelli sintetici, ma le piante e le erbe creati dalla natura non possono creare lo stesso grave danno dei preparati chimici. In effetti, non hanno praticamente gli effetti collaterali e costano meno rispetto ai farmaci. Un vantaggio degli antibiotici naturali che la natura li ha forniti delle sostanze che combattono sia batteri, che i virus ma anche i funghi. Cioè, la madre natura ha creato i farmaci più potenti rispetto a quelli sintetizzati in laboratorio, con uno spettro di azione limitato, che combattono solo un determinato gruppo di batteri o virus.

Antibiotico naturale – Basilico

I migliori antibiotici naturali
Basilico è battericida, si può utilizzarlo fresco nelle insalate e nei piatti, essiccato oppure come olio essenziale.

Basilico è un ospite asiatico con un aroma speziato e un gusto insolito. In India è considerata una pianta sacra che protegge la famiglia. Per la salute invece il basilico è prezioso perché protegge la nostra immunità.

Basilico è un antibiotico quasi universale perché ha proprietà disinfettanti e battericide e protegge il corpo da varie infezioni.

Basilico viene usato per curare raffreddori e influenza perché espelle il catarro dai bronchi e allevia la tosse. Inoltre basilico può ridurre la temperatura, alleviare l’insonnia e la tensione nervosa.

Basilico può essere consumato fresco in aggiunta alle insalate o sui piatti già cotti, in modo da non “uccidere” l’aroma speziato. Le foglie di basilico non si conservano a lungo nel frigorifero e una volta congelate perdono tutte le sue proprietà curative.

L’olio essenziale di basilico è battericida perciò nelle stagioni di raffreddori si può fare l’aromaterapia preventiva e curativa aggiungendo nel diffusore alcune gocce di olio essenziale di basilico.

Ricetta: Un decotto di basilico (4 cucchiai di foglie tritate, anche secche, e 250 ml di acqua bollente) aiuta nel caso di tonsillite, mal di testa.

Basilico è considerato un antibiotico naturale perché aiuta in modo eccellente nei casi di malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale: gastrite, enterite, colite. Può anche essere utilizzato per lubrificare le zone della pelle colpite da eczema o psoriasi.

Controindicazioni

I prodotti al basilico concentrati, come ad esempio decotti, infusi o oli essenziali sono sconsigliati alle donne in gravidanza ma anche per chi prende contraccettivi ormonali, nel caso di problemi del sistema cardio-vascolare, e nel caso di diabete.

Mirtillo rosso – antibiotico naturale

I migliori antibiotici naturali
I frutti di bosco crescono nelle foreste e nelle paludi e sono ricchi di sostanze nutritive inoltre le sue bacche e le foglie hanno le proprietà medicinali.

Mirtillo rosso è uno dei migliori antibiotici naturali perché i frutti di mirtillo rosso sono ricchi di pectine, polifenoli e oli essenziali. Contiene circa 70 composti organici utili e vitamine, in particolare vitamina C.

I mirtilli rossi sono ricchissimi di vitamine, praticamente in termini di contenuto di provitamina A, i mirtilli rossi superano i limoni, le pere, le mele, l’uva e i mirtilli classici. I suoi frutti contengono anche acido benzoico, che è un conservante naturale. E’ proprio l’acido benzoico che crea l’ambiente in cui i batteri patogeni perdono la capacità di svilupparsi e riprodursi, trasformando in questo modo i mirtilli rossi in un antibiotico naturale con gli effetti antinfiammatori.

Mirtillo rosso viene utilizzato nel trattamento delle malattie del sistema urinario, in particolare della cistite. Il mirtillo rosso è in grado di potenziare l’attività degli antibiotici e dei sulfamidici. Pertanto, le bevande alla frutta al mirtillo rosso sono così spesso raccomandate per i pazienti febbrili, così anche dopo le malattie e lesioni gravi per aumentare l’appetito. La bevanda ai mirtilli rossi viene spesso prescritta dopo la chemioterapia.

Si consiglia di usare i frutti freschi perché i frutti secchi sono già meno utili ma comunque con notevoli effetti benefici. Per assumere mirtillo rosso si può fare un tè vitaminico ai frutti secchi di mirtillo rosso e rosa canina.

La bevanda ai mirtilli rossi combina effetti antinfiammatori e diuretici, inoltre inibisce lo sviluppo dei microbi e rimuove le tossine. Ma è necessario prepararlo in modo giusto: strofina accuratamente le bacche fresche o scongelate attraverso un setaccio. Le bucce aggiungi nel pentolino con l’acqua bollente e fai bollire per 5 minuti, la purea che è rimasta metti da parte perché ti servirà più avanti. Dopo cinque minuti togli il pentolino dal fuoco e lascia raffreddare fino ai 50 gradi circa. Dopo che il tè si raffredda un po’, filtra l’acqua e aggiungi la purea. Per addolcire la bevanda puoi aggiungere un po’ di miele se preferisci.

Controindicazioni

Mirtillo rosso, nonostante sia ottimo alimento e antibiotico naturale, è controindicato in presenza di ulcera allo stomaco, gastrite, colecistite, aumento dell’acidità dello stomaco e emorragia interna.

Antibiotico naturale buonissimo – Mirtillo

I migliori antibiotici naturali
Mirtillo contiene una sostanza simile all’aspirina che ha effetti analgesici e antipiretici.

Mirtillo è considerato un antibiotico naturale perché contntiene una sostanza simile all’aspirina che ha effetti analgesici e antipiretici. I mirtilli uccidono i batteri nel tratto urinario e prevengono la diffusione in tutto il corpo.

Mirtillo è utile nel caso della febbre alta, raffreddore. I decotti e le bevande al mirtillo hanno un effetto antinfiammatorio e quindi sono spesso prescritti per la cura della polmonite, in presenza di infiammazione dei reni o della vescica.

E’ preferibile consumare i mirtilli freschi perché è nei frutti freschi che la concentrazione di sostanze nutritive è più alta.

Cannella – antibiotico naturale

I migliori antibiotici naturali
La vera cannella di Ceylon è in grado di combattere l’attacco ostinato di batterio intestinale E.Coli, che difficilmente può essere fermato dai più potenti antibiotici sintetici.

La cannella non è solo uno dei migliori antibiotici naturali, ma anche un ottimo immunomodulatore e tonico. E’ utile per le infezioni virali respiratorie acute e raffreddori, poiché ha un marcato effetto diaforetico. Viene usato anche nei casi di sconforto e depressione, emicranie, flatulenza e diarrea.

Per consumare la cannella si può aggiungerla al tè o al latte caldo, siccome ha un sapore gradevole, le bevande insaporite in questo modo sono molto buone. Nel caso di mal di gola si può fare i gargarismi alla cannella, per farlo è necessario far bollire la corteccia di cannella e raffreddare il liquido ottenuto fino alla temperatura piacevole.

é utile sapere che l’estratto alcolico della corteccia di cannella ha un effetto distruttivo sui bacilli tubercolari e sui virus per curare questi tipi di malattie.

Controindicazioni

La cannella è controindicata durante la gravidanza perché può causare le contrazioni dell’utero. Inoltre si deve evitare il consumo nei casi di emorragia interna, aumento dell’eccitabilità.

Olivello spinoso – antibiotico naturale

I migliori antibiotici naturali
Olivello Spinoso contiene un intero “bouquet” di vitamine, microelementi e acidi organici importanti per la prevenzione e la cura di molte malattie. Quasi tutte le parti della pianta sono utili ma il vantaggio principale sta nell’olio di olivello spinoso.

Olivello spinoso è considerato un antibiotico naturale perché è ricco di sostanze che hanno delle proprietà disinfettanti, cicatrizzanti e antinfiammatori e oltre ad un bouquet di vitamine, contiene i tannini, acidi oleico, stearico, linoleico e palmitico.

Olio di Olivello spinoso viene somministrato per curare faringite, tonsillite, lesioni cutanee. Ma si usa anche per rafforzare l’immunità sotto forma di bevande alla frutta, le marmellate e sciroppi.

Si usa questo antibiotico naturale sotto forma di olio per il trattamento delle ferite, nel caso di danni alle mucose della bocca e della gola, ad esempio, nella laringite o faringite acuta e cronica. Per curare il cavo orale è necessario lubrificare la mucosa con un batuffolo di cotone inumidito con olio di olivello spinoso o eseguire inalazioni di olio. L’inalazione è un’ottima prevenzione delle malattie del tratto respiratorio superiore. Sotto forma di bevanda alla frutta o marmellata può essere usata per prevenire il raffreddore.

Durante il trattamento delle ulcere duodenali e gastriche, puoi prendere un cucchiaino di olio di olivello spinoso due o tre volte al giorno 30 minuti prima dei pasti.

Controindicazioni

Olivello spinoso è controindicato nel caso di reazione allergica al carotene. Si usa con cautela in caso di malattie del fegato, ulcera duodenale, pancreatite e colecistite.

Leggi anche “Olio di canapa – proprietà e benefici.

Pompelmo – naturale antibiotico

I migliori antibiotici naturali - Pompelmo
Pompelmo cresce in grappoli, come l’uva e ogni grappolo contiene dai 3 ai 18 frutti di pompelmo. Matura a dicembre e conserva tutte le sue proprietà fino a metà estate.

Gli scienziati hanno scoperto che l’estratto di semi di pompelmo è un ottimo antibiotico naturale perché è efficace contro 800 ceppi di batteri e contro 100 tipi di funghi. Inoltre è efficace anche contro i virus ma allo stesso tempo non ha effetti collaterali, tranne che per l’intolleranza individuale, ovviamente. Quindi si può decisamente considerare pompelmo come uno dei migliori antibiotici naturali.

La polpa di pompelmo è ricca di acidi organici, sali minerali, pectina, oli essenziali e una sostanza chiamata naringina. Pompelmo fa bene al tratto gastrointestinale e aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue.

E’ utile assumere pompelmo per la prevenzione del raffreddore durante tutto l’inverno, ne basta mangiare un pompelmo al giorno oppure una spremuta diluita con un po’ di acqua.

Controindicazioni

L’estratto di pompelmo è molto potente e può persino bruciare la pelle pertanto va usato con parsimonia. Il pompelmo è controindicato in presenza di ulcere gastriche e se c’è l’aumento dell’acidità dello stomaco. Può causare problemi allo smalto dei denti a causa del suo alto contenuto di acido.

Zenzero – antibiotico naturale

I migliori antibiotici naturali
Zenzero, una pianta co le radici aromatiche della forma bizzarra è considerata miracolosa in Asia. I giapponesi mangiano pesce crudo e finiscono il pasto con lo zenzero credendo nei suoi miracolosi poteri antiparassitari.

La radice di zenzero ha effetti antimicrobici, antinfiammatori, espettoranti, antipiretici e diaforetici.

Lo zenzero viene utilizzato nel trattamento di infezioni respiratorie acute, raffreddori, tonsilliti, laringiti, bronchiti e nel complesso trattamento della polmonite, quindi possiamo tranquillamente dire che lo zenzero è uno degli antibiotici naturali migliori.

Per assumerlo si può grattugiare la radice fresca e aggiungerla al tè oppure prepararla separatamente. Lo zenzero può essere consumato in salamoia.

Controindicazioni

Lo zenzero è controindicato nei casi di malattie del fegato, ulcere gastriche e consumato con cautela dai pazienti ipertesi e le persone con malattie cardiovascolari.

Aglio – antibiotico naturale

I migliori antibiotici naturali - Aglio
Gli scienziati hanno scoperto che l’aglio è in grado di attivare le cellule immunitarie del corpo. Uno spicchio d’aglio contiene oltre 400 composti benefici.

Aglio è uno degli antibiotici naturali migliori perché distrugge virus e batteri, rimuove i parassiti intestinali, riduce la pressione sanguigna e previene la trombosi. Inoltre ha le proprietà antiossidanti. L’aglio viene usato per trattare la difterite, l’ulcera peptica e la tubercolosi.

Gli oli essenziali volatili di aglio, tra le altre cose, hanno le proprietà degli acidi omega-3, cioè possono prevenire il cancro.

Per consumarlo si può aggiungere aglio fresco nelle insalate o piatti pronti. Esistono gli oli essenziali di aglio che agiscono come antisettici. La tintura all’aglio invece è usato come stimolante.

Ricetta: Liquore universale all’aglio per l’immunità: versare tre litri di vino rosso in un contenitore di vetro trasparente, buttarvi dentro 12 spicchi d’aglio. Lasciarlo riposare accanto alla finestra per due settimane. Assumere il liquore 50-100 ml durante i periodi di raffreddori come cura preventiva.

Controindicazioni

Aglio è controindicato nel caso dell’acidità dello stomaco, calcoli biliari, gastrite, ulcera gastrica o duodenale.

Ovviamente l’elenco degli antibiotici naturali non è esaustivo perché ci sono tante altre erbe, piante, frutta, verdura, bacche e così via, con altre proprietà benefiche che tratteremo in altri articoli.

La natura ci ha fatto tanti regali, cerchiamo di sfruttarli al nostro favore per mantenere la salute e il benessere sempre ai livelli ottimali! Buona salute!

Leggi anche “Cosa mangiare per dimagrire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.